Comunicato a sostegno di Nicoletta Dosio

Nicoletta Dosio, storica attivista NO TAV, è stata arrestata il 31 Dicembre scorso e condannata a 12 mesi di carcere. Nei giorni scorsi da più parti sono arrivate richieste di grazia, ma Nicoletta ha detto “NO a richieste di clemenza che riguardino solo la mia persona”. L’unico provvedimento accettato sarebbe quello di un’ “amnistia sociale”Leggi tutto

Perché abbiamo deciso di aderire alla Crowdfunding in favore degli operai della Ex Nuovo Pignone

Nel 2003, 21 operai che per anni sono stati esposti all’amianto e ad altre polveri mentre lavoravano alla Nuovo Pignone di Massa, fanno causa all’industria e chiedono il riconoscimento non solo del danno biologico ma anche di quello morale (la paura di ammalarsi). Sul primo vengono emesse sentenze diverse, mentre quello morale, in secondo grado,Leggi tutto

Contro lo sgombero di “Lucha y Siesta”, contro la violenza di genere, contro il patriarcato e il capitalismo

La Federazione Cobas Sanità Università e  Ricerca è solidale con la lotta di resistenza femminista per il diritto alla dignità, alla giustizia e alla libertà delle sorelle che da sempre rivendicano autodeterminazione e lottano contro la violenza maschilista. Sosterremo con ogni mezzo la lotta e la mobilitazione delle Compagne di Lucha y Siesta contro l’arroganteLeggi tutto

Solidarietà a Peppe – Comunicato dei COBAS Sanità

Ci risiamo!!! In questa torrida estate la repressione, contro chi non piega la schiena davanti ad un sistema politico che vuol vedere soccombere chi è pover@, che vuol veder morire chi non può più permettersi le cure perché la Salute costa cara, si ripropone con i soliti schemi. Peppe, compagno di innumerevoli lotte e infermiereLeggi tutto

Solidarietà a Piera per la vile aggressione che ha subito

I fatti. Martedì 16 luglio la nostra Piera, delegata RSU della Sacra Famiglia e membro dell’Esecutivo Nazionale del COBAS Sanità, è stata aggredita mentre si trovava ai margini del Parco Natura in via della Libertà a Cesano Boscone. Un uomo, a lei sconosciuto, le ha prima coperto il viso con una felpa e ha poiLeggi tutto

La KOS CARE lascia a casa 4 dipendenti

L’ultima vendetta: KOS CARE “lascia a casa” 4 lavoratori Alla San Faustino siamo arrivati ad un epilogo annunciato, forse anche scontato. Abbiamo sempre pensato che KOS CARE avesse scelto di non garantire il passaggio di appalto diretto dei lavoratori della Coop. Archè perché voleva scegliersi i lavoratori a suo piacimento e mandare a casa quelliLeggi tutto